Home»La birra è meglio di qualsiasi integratore energetico.

La birra è meglio di qualsiasi integratore energetico.

6
Shares
Pinterest Google+

birra_sport

Durante la seconda edizione dell’ormai annuale evento Beer Attraction, tenutosi dal 20 al 23 febbraio 2016 presso il polo fieristico di Rimini, i visitatori hanno potuto partecipare a numerosi ed interessanti eventi tra i quali la conferenza promossa da Unionbirrai sull’annoso tema “Birra e salute, birra e sport.
Incontri possibili o impossibili?”.
Il beneficio profondo che il consumo moderato di birra comporta nello svolgimento di un’attività sportiva è stato sottolineato con enfasi e soddisfazione dal medico della Nazionale italiana di Calcio Luca Gatteschi, che ha dimostrato come gli ingredienti contenuti in una birra a bassa gradazione alcolica possano essere più completi e performanti di un qualsiasi altro integratore energetico assunto con lo scopo di migliorare la prestazione.
Basti pensare all’elevata percentuale di fosforo, calcio, magnesio e vitamine del gruppo B di una birra per comprendere gli effetti positivi che questa può avere sullo svolgimento di qualsiasi attività fisica.
Proprio il relatore del convegno ha precisato che durante i raduni della Nazionale di Calcio la birra può diventare parte integrante del regime alimentare degli atleti, ovviamente rispettando una gradazione contenuta ed una quantità moderata e controllata.
Diversi test hanno confermato i vantaggi che derivano dal consumo di birra sia in termini di reidratazione che in termini di prestazioni. E’ addirittura provato che per una donna la performance sportiva può essere migliore se avviene il giorno seguente all’assunzione di birra, per via della grande concentrazione di magnesio contenuta nella bibita a base di malto d’orzo.
Profondo conoscitore della birra artigianale ed eccellente nutrizionista, il dott. Luca Gatteschi, promuove il consumo di questa bevanda anche per i diabetici e per i cardiopatici, nelle dosi massime di una e due lattine (330 ml) al giorno rispettivamente se si tratta di donne e uomini, per sfruttare le eccellenti proprietà antiossidanti e neuroprotettive del luppolo.
Le “bionde”, inoltre, possono essere il giusto integratore naturale per contrastare la perdita di calcio e l’osteoporosi in momenti delicati come quelli della pre e post menopausa, che sconvolgono gli equilibri del fisico femminile.
I benefici di questa bevanda moderatamente alcolica sono enfatizzati dalle lavorazioni artigianali che si contraddistinguono per un livello qualitativo del prodotto molto elevato.
Quindi se assunta in minime dosi, la birra è un integratore perfetto perchè contiene una quantità minima di zucchero mentre conferisce un eccellente apporto di calcio, magnesio, fosforo e vitamine del gruppo B.

Previous post

Trovato diserbate in alcune birre tedesche.

Next post

Settimana della Birra Artigianale by Cronache di Birra

Dubbi o suggerimenti? Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *